• Home
  • Cursos
  • Cursos de Cultura
  • La scultura in Italia dalla Magna Grecia al Neoclassico

La scultura in Italia dalla Magna Grecia al Neoclassico

Duração: 12 Horas
Tipologia: Curso de Cultura

O ICIB oferece descontos especais para empresas parceiras.

Inscrição Online

Valor Normal Desconto Parceiros
R$ 910,00 R$ 682,50

Pré-requesitos para se inscrever

Livello minimo: A2 (conclusione del corso Elementare 3)


Material Didático

Durante le lezioni saranno consegnati articoli e brani di letteratura artistica per accompagnare il corso.


Nº mínimo de estudantes

8


Nº máximo de estudantes

25


Descrição do Curso

L´essere umano ha sempre mostrato particolare attenzione alla scultura. Dall’epoca preistorica alle società più avanzate, non è mai venuto meno il desiderio di creare forme plastiche e in rilievo.

Il corso tenterà di riassumere l’ampio percorso della scultura italiana dalla Magna Grecia  al Neoclassicismo. Dopo un’introduzione che parte dal Paleolitico all’Antico Egitto, i Fenici e gli Etruschi, approdando alla scultura classica greca, il corso si snoda attraverso la decadenza della statuaria del Medioevo e giunge con il Rinascimento, il Manierismo e il Barocco, alle forme delicate e proporzionate del Neoclassicismo di Canova.

Dopo il brusco passaggio dall´arte Greca a quella Romana (considerando i conseguenti traumatici conflitti ideologico religiosi e socio territoriali), tratteremo il mondo Bizantino e approfondiremo le caratteristiche della plastica Medioevale ben rappresentata dalla statuaria longobarda, romanica e gotica. Dalle pretese di un rinnovato classicismo sotto Carlo Magno, e alla corte di Federico II, attraversole opere di Nicola e Giovanni Pisano, del Ghiberti, giungeremo alla scultura dell’Umanesimo fiorentino.

La prospettiva scientifica del Brunelleschi, coniugata ai nuovi canoni di bellezza della travagliata società quattrocentesca di Donatello, saranno il tramite per giungere al Rinascimento e all´innovativa perfezione tecnica dell´opera di Michelangelo.

Al Manierismo di Giambologna vedremo succedere il Barocco pronto a dare voce alla comunicazione della Controriforma Cattolica. Con Bernini e Maderno la bellezza diviene strumento mediatico del divino in terra, a cui partecipare come in un miracolo che si consuma dinanzi agli occhi dello spettatore. Concluderemo concentrandoci sulle più importanti opere di Canova e del Neoclassicismo, il ritorno all’antico, il mondo classico come fonte di ispirazione da cui far affiorare il bello ideale.

L’obiettivo del corso è fornire agli alunni una buona introduzione alla storia della scultura italiana e dello sviluppo delle tecniche e dei materiali usati. La lettura critica delle opere, sarà accompagnata da elementi sugli aspetti di conservazione conuno sguardo approfondito alle trasformazioni storiche della società e della cultura italiana.

 

12 lezioni suddivise in due moduli (Attenzione: il Modulo II verrà proposto durante il primo semestre 2019).

Lezioni da due ore, 12+12 ore complessive (Modulo I + Modulo II)

Durante le lezioni saranno consegnati articoli e brani di letteratura artistica per accompagnare il corso.

Docente e ideatore del corso: Simone Floridia, con la collaborazione di specialisti conferenzieri Luciano Migliaccio, Alessandro Taccori e Nelton Santana.

 

Programma delle lezioni del Modulo I

Lezione 1: Dal Paleolitico alla  Grecia arcaica (18-10-2018)

La scultura: disciplina, definizione; il Paleolitico, il commercio Fenicio e la diffusione dei modelli orientali nel Mediterraneo; gli Etruschi e la prima statuaria italica; il periodo arcaico greco.

 

Lezione 2: La statuaria greca classica eellenistica nel contesto della Magna Grecia (25-10-2018)

Le piú importanti testimonianze della scultura Greca matura, Mirone, Policleto, Fidia, Prassitele, Skopas, Lisippo; la Magna Grecia, i Bronzi di Riace, la Venere di Morgantina, Il Satiro Danzante, Barbablú, l´Efebo di Mozia e di Agrigento, l´Ercole di Cafeo.

 

Lezione 3: La scultura romana e la crisi del Tardo Impero (1-11-2018)

L´eredità romana dell´arte greca, mosaici e la statuaria bizantina, i motivi della crisi della scultura e dei cambiamenti della societá

 

Lezione 4: L´arrivo dei popoli del Nord e la formazione del Romanico (8-11-2018)

Approfondimento tematico con lo storico Alessandro Taccori: Il passaggio dal Mondo Antico al Medioevo.

I Longobardi, Il Romanico, gli Ottoni, i Carolingi e il Regno di Sicilia di Federico II; la scultura delle cattedrali romaniche di Modena, Verona, Milano, Parma;Wiligelmo, Benedetto Antelami, Bonanno Pisano; la Cappella Palatina a Palermo

 

Lezione 5: Il Gotico e la finalitá didascalica delle cattedrali in Spagna, Francia e Italia (22-11-2018)

Le cattedrali di Santiago de Compostela, Chartres, Amiens, Reims, Cluny, Ferrara, Parma, Modena, Piazza dei Miracoli e il Duomo di Pisa. Giovanni e Nicola Pisano, Lorenzo Maitani, Arnolfo di Cambio, Claus Sluter

 

Lezione 6: La scultura: tecnica, materiali, aspetti di conservazione e restauro (29-11-2018)

Conferenza dello scultore Nelton Santana.

 

Prof: Simone Floridia (Storico dell`arte presso l´Università Cattolica di Milano, collabora com il Masp e la Faap).


Nível de correspondência

A2


Datas e Horários

Dia(s) Horário Inicia em Termina em Duração de uma aula Nº total de aulas
Quinta-feira 19:00/21:00 18/10/2018 29/11/2018 2 6

Tarifa de inscrição

910,00


Modalidades de Pagamento

Parcelamento em até 6 vezes nos cartões de crédito (Mastercard ou Visa)